close
Itinerari

Un weekend lungo in Salento: ecco come organizzarsi e cosa vedere

LecceAnfiteatro

Sebbene l’estate sia arrivata e, per molti di noi, è tempo di lunghe ferie, può succedere di non avere abbastanza tempo a disposizione per organizzare un viaggio lungo. Tuttavia, per non rimanere a casa mentre tutti sono in vacanza, si potrebbe pensare a organizzare un weekend lungo. Staccare la spina, anche solo 4 giorni, è molto importante al fine di rigenerarsi per affrontare nuovamente un anno di lavoro.

Dove andare? Una delle mete preferite di questa estate 2016, e non solo, è il Salento, una terra bellissima che viene definita una delle più belle non solo d’Italia, ma del mondo. Si tratta di una penisola, quella salentina per l’appunto, a dir poco magica, che regala un mare e un sole fantastici e un’accoglienza che difficilmente si dimentica. Se poi si pensa che qui si può scegliere tra Mare Adriatico e Mare Jonio, si capisce che la bellezza è ovunque e che c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Pronti per 4 giorni in Salento? Vi diciamo cosa non si deve assolutamente perdere in questa magnifica terra baciata dal sole, accarezzata dal mare e dal vento e piena di colori e paesaggi che rimangono bene impressi nella memoria. Qui si potrà avere esattamente la vacanza che si desidera, all’insegna sì del mare e del relax assoluto, ma anche all’insegna del divertimento, della tradizione, della storia e molto altro ancora.

Ricordiamo che proprio ultimamente la Puglia è stata definita una tra le regioni più belle e suggestive del mondo e, pertanto, organizzare un viaggio proprio in questa zona è qualcosa di imperdibile.

Certo, se si hanno a propria disposizione solo pochi giorni, si deve cercare di organizzare tutto al meglio, anche perché il Salento è vasto e vedere tutto in poco tempo è quasi impossibile. Ecco perché fare un bel plan pre partenza è molto utile. Da cosa si deve partire? La risposta non può che essere una:

Lecce, la capitale del barocco nonché la capitale onoraria di questo pezzo di Puglia. Lecce è considerata una vera e propria perla, una città museo a cielo aperto, dove si deve girare per vicoli e vicoletti a naso all’insù dato che ci sono così tante bellezze, che si perde il conto. Consigliamo di scegliere questa come base per la scoperta del Salento: qui si trovano le strutture migliori, c’è il maggior numero di b&b, hotel e, soprattutto, c’è sempre un certo movimento, 365 giorni all’anno.

A Lecce non ci si annoia di certo e perdersi tra i sapori, gli odori e la bellezza del centro storico è un’esperienza da fare assolutamente. Nei piccoli vicoli del centro storico si potranno osservare i tipici palazzi in pietra leccese ma non solo: qui ci sono delle bellezze universalmente riconosciute come, ad esempio, diverse chiese tra cui la Chiesa di Santa Croce, il bellissimo Duomo e l’adiacente e suggestiva piazza e molto altro ancora.

Facciamo partire il nostro tour virtuale da Piazza Sant’Oronzo per poi penetrare proprio all’interno del centro storico di una città viva e bellissima, ricca di scorci spettacolari, monumenti di altissima rilevanza e di una accoglienza tipica, che la contraddistingue. Naturalmente, Lecce va girata in lungo e in largo, scoprendo le porte che un tempo ne delimitavano il perimetro, le diverse e bellissime chiese, i ristoranti e i locali del centro storico.

Da qui, poi, ci si può spostare sulla costa: si deve scegliere, naturalmente, tra versante adriatico e versante jonico. Entrambi sono noti per due città che, nello specifico, sono, rispettivamente, Otranto e Gallipoli. Se si parte da Lecce, consigliamo di andare a esplorare prima il versante adriatico, scendendo verso sud. Sebbene sarebbe ideale fermarsi in ogni spiaggia e in ogni paesino, se si hanno pochi giorni a propria disposizione, si consiglia di visitare Otranto.

Questo è il punto geografico più a est di tutta la penisola italiana, ma la città è nota soprattutto per il suo centro storico fatto di viuzze, saliscendi, piene di quelle che sono le botteghe degli artigiani e molto altro ancora. Chi arriva a Otranto non può non visitare la Cattedrale di Santa Maria Annunziata, che è molto famosa sia per il suo bellissimo mosaico pavimentale che per la celebre cappella dedicata ai martiri di Otranto, nella quale ne vengono gelosamente custoditi i resti in memoria di questi eroi che vennero ammazzati per difendere la città dall’avanzata turca. Non mancano, poi, i tanti ristoranti e locali alla moda, molto spesso affacciati su un mare bellissimo.

Qui si coniugano alla perfezione bellezza, divertimento, storia e un mare meraviglioso. Sempre in zona segnaliamo le cave di Bauxite, la Baia dei Turchi, i laghi Alimini. Proseguendo sul versante adriatico, altra meta è Roca Vecchia, molto vicina a Lecce, dato che si trova nei pressi di San Foca. Qui c’è la famosissima Grotta della Poesia una piscina naturale di estrema bellezza. Imperdibile è anche Torre dell’Orso, nota per i faraglioni delle due sorelle (maggiori info su Torre dell’Orso).

E che dire di Santa Maria di Leuca anche nota come De Finibus Terrae? Non si può non visitare il punto più a sud della penisola, dove si incontrano Jonio e Adriatico e da qui si può passare a visitare il versante jonico, partendo da Porto Selvaggio e arrivando a Porto Cesareo con la sua movida. La capitale del divertimento, però, rimane Gallipoli, patria di discoteche, locali alla moda e, ancora, lidi esclusivi e un bellissimo centro storico.

Come si può notare, anche avendo a propria disposizione pochissimi giorni, si può visitare in lungo e in largo questa bellissima zona, focalizzando la propria attenzione su quelle che sono le attrazioni principali e più belle in assoluto. Un vero e proprio spettacolo della natura che fa il pari con il divertimento notturno, che rende questa zona adatta ai viaggiatori di qualsiasi età.

E per concludere l’organizzazione del viaggio, non resta che prenotare una struttura turistica o affittare una casa per vacanze in salento, in qualche posizione strategica, così da essere più o meno equidistante dalle principali mete turistiche della penisola.

Lascia un Commento